Un contributo al Comune di Pergola per le famiglie in difficoltà

Il contributo, messo a disposizione dal Banco Marchigiano tramite il fondo “Insieme per la comunità”, è dedicato alle famiglie del territorio che a causa della pandemia si trovano oggi in situazioni di disagio

La Fondazione di Comunità Fano Flaminia Cesano ha consegnato un contributo di 3.000,00 euro destinato alle famiglie in difficoltà nel territorio del Comune di Pergola, messo a disposizione dal Banco Marchigiano tramite un Fondo di solidarietà “Insieme per la comunità” dedicato proprio a quelle famiglie che, a causa del Coronavirus, si trovano oggi in situazioni di disagio non solo economico ma anche di relazioni sociali.

La consegna è stata effettuata da Monica Vitali e Gabriele Darpetti (consiglieri della Fondazione) al Sindaco del Comune di Pergola Simona Guidarelli, alla presenza di Margherita Tittoni, responsabile dell’Ufficio Servizi Sociali del Comune.

Il confronto con il Sindaco Guidarelli e con l’assistente sociale Tittoni, ha consentito di far conoscere ai consiglieri della Fondazione sull’utilizzo di tali risorse aggiuntive, che saranno indirizzati a sostenere servizi domiciliari e scolastici, affidati a cooperative sociali, rivolti principalmente a minori ed adulti con disabilità o in situazioni di svantaggio sociale, appartenenti a famiglie che a causa delle ristrettezze imposte dalle misure di prevenzione degli effetti della pandemia sanitaria hanno peggiorato le proprie condizioni di vita amplificando le situazioni di disagio.

L’attività di sostegno a famiglie in difficoltà nella Vallata del Cesano (già attuata in sei Comuni) proseguirà con altri interventi, di comune accordo con il Banco Marchigiano a cui si deve l’avvio di questa importante opera a sostegno del territorio, ma anche incrementando le relazioni con tutti i soggetti del terzo settore della provincia, con l’intento da parte della Fondazione di Comunità di supportarne la capacità di fare rete e di lavorare insieme.

La notizia sul Corriere Adriatico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *